FONDAZIONE A. DE MARI
CORSO ITALIA, 5/9
17100 SAVONA
TEL. 019.804426
FAX 019.8402553
info@fondazionedemari.it

Un'isola devozionale a Savona

A cura di Giovanna Rotondi Terminiello

Dopo anni di ricerche e di studi prende finalmente corpo la pubblicazione nella quale è presentata la sistemazione organica del "Complesso monumentale" costituito dal Duomo, dal Chiostro, dalla Cappella Sistina, dall'Oratorio di Santa Maria di Castello e dal Palazzo vescovile di cui fa parte l'appartamento nel quale Pio VII soggiornò per tre anni a Savona, prigioniero di Napoleone.

Si tratta di un evento culturale unico, che idealmente può essere ricollegato al libro "La Madonna di Savona" (1985) poiché si riferisce all'ideazione e alla presentazione di un'isola devozionale molto suggestiva e molto cara ai Savonesi, e poiché l'encomiabile impegno profuso dagli studiosi ha messo nella sua giusta luce il ruolo che essa ha avuto nella storia della città.

Allora gli interessi culturali e le attenzioni della Cassa di Risparmio e della Fondazione si erano rivolte all'evento dell'Apparizione della Madonna, onde corrispondere alla sensibilità e alla coscienza collettiva dei Savonesi che si riconoscono nel suo culto; oggi si concentrano sulla riscoperta dei "preziosi cimeli" rimasti a testimonianza dell'antica Cattedrale di Santa Maria sul Priamàr, dei tesori della Cattedrale di Santa Maria Assunta, delle ritrovate linee architettoniche della Cappella Sistina e delle opere d'arte conservate nel Palazzo vescovile, negli appartamenti di Pio VII e nell'oratorio di Nostra Signora di Castello.

L'idea di unificare in sistema queste realtà storico-artistiche risulta quantomai felice, noi ci auguriamo anche rispondente alle attese dell'intera comunità savonese, e didascalicamente corretta non solo perché storicamente questo insieme si è costruito in modo spazio-temporale unitario, ma anche perché gli elementi di cui esso si compone determinano il nucleo sacro-religioso attorno al quale si è consolidata la devozione e si è costruita la storia di Savona.

La Cassa di Risparmio e la Fondazione De Mari di Savona hanno scelto di partecipare all'evento volendo sottolineare come la loro presenza sul territorio sia indissociabile dalla vita culturale e dagli avvenimenti piu pregnanti dello sviluppo e della storia della città.

L'impegno profuso da una ventina di studiosi sotto la direzione della dottoressa Giovanna Rotondi Terminiello è teso alla costruzione di un'opera nella quale il "complesso monumentale della Cattedrale" non solo rappresenti il frutto di studi, di ricerche d'archivio, di scoperte archeologiche, ma anche proponga interessanti ipotesi di lavoro alfine di dare sistemazione ai nuovi elementi artistici ritrovati.

La serietà del lavoro e la modernità di prospettiva garantiscono alla città un prezioso scrigno nel quale i Savonesi possono ritrovare le origini della loro identità culturale.

Luciano Pasquale
Presidente della Presidente della
Fondazione De Mari


Franco Bartolini
Presidente della Presidente della
Cassa Di Risparmio di Savona S.p.A.